Migliorare il traffico del tuo sito e blog in 5 step

Se gestisci un sito web e/o un blog, magari è anche il tuo core business, avrai anche te l’ansia da prestazione e guarderai di frequente le statistiche di Google Analytics. In questo articolo vediamo come migliorare le prestazioni del tuo traffico in 5 step.

Fonte foto: http://www.saveriobucciantini.it

Fonte foto: http://www.saveriobucciantini.it



Aprire un sito e/o un blog è relativamente facile, specialmente con i mezzi che il web ci mette a disposizione, gestirlo e farlo crescere (anche a livello di traffico) è più difficile. Di solito chi ha un sito, ed è il suo business core, ha la paranoia del traffico generato dal proprio sito. Vediamo come migliorare questo traffico in 5 step.

TITOLO DELLA PAGINA

Lo stratagemma del “tag-title” è da sempre stato considerato un ottima tecnica di SEO. Il titolo della pagina è la frase che appare sulla parte superiore del browser quando visitiamo il sito.

smc2012

Il titolo della pagina appare anche quando effettutate una ricerca su Google.

smc2012pt2

Una buona tecnica SEO è quella di inserire almeno una keyword nel titolo, questa soluzione aiuta il sito a crescere nel ranking. Quindi diventa molto importante effettuare dei test per trovare il titolo “perfetto” che “catturi” il maggior numero di click al vostro sito dopo la ricerca.

E’ preferibile, per aumentare le probabilità di aumento ranking, inserire le keyword ad inizio titolo.

META DESCRIPTIONS

I Meta Descriptions, insieme ai tag-title, sono una ulteriore informazione che viene data sul sito. Un Meta Descriptions impostato bene può attirare un gran numero di utenti.

GOOGLE AUTHORSHIP

Il Google Authorship è una tecnica nuova nel mondo SEO. Questa nuova tecnica è molto potente, perché vi permette di balzare molto velocemente in testa alla SERP. Una scheda completa, correda anche di una immagine accattivante, riesce ad attivare molti utenti influenzando la SEO.

Quindi se avete intenzione di aprire un sito e/o blog vi consiglio anche di aprire un account Google. Se avete già scritto dei post prima di aprire un account Google andate negli archivi dei vostri post e gestite la corretta “paternità” dei vostri post.

BROKEN PAGES

Se gestite un sito non potete non avere un account Google Webmaster Tools, questo è un ottimo strumento che Google mette a disposizione dei webmaster. Questo strumento vi dice se il vostro sito ha qualche problema, un cosiglio: ascoltatelo!!


 

Molte volte un sito non riesce a salire nella SERP perché magari è “affetto” da qualche problema che può essere “veniale” o “grave”, ma che comunque deve essere sistemato. Quindi registratevi al Google Webmaster Tools e seguite i suoi consigli.

SFRUTTA LE RELAZIONI

Una cosa molto importante è quella di non rimanere isolati, il vostro sito oltre ad essere visto deve essere anche referenziato cosa che piace molto ai motori di ricerca e migliora il posizionamento. Ma come sia fa ad aumentare le referenze del nostro sito ? Tramite i Link.

Potreste pensare ad uno scambio di link con siti amici o pensare ad affiliazioni.  Non abusate di questa tecnica perché Google, dopo l’aggiornamento a Penguin, non vede di buon occhio queste tecniche che tendono a “manipolare” le classifiche.

Se l’articolo è stato di vostro gradimento condividetelo il più possibile su tutte le piattaforme di Social Network.

Ad maiora

Andrea Toxiri

Info su Andrea Toxiri

Il mio esordio nel mondo informatico risale al 1994 con un favoloso Amiga 500, invece il mio primo "giro" sul web risale al 1999 grazie a un modem 56k ... dal quel momento la mia vita è sempre stata online. Dal 2009 ho approfondito le mie conoscenze sulla comunicazione digitale (blog, SEO, siti web, Social Media, web marketing). Gestisco due blog dove si parla di Tecnologia, Social Media, Comunicazione e Web Marketing.
Con le parole chiave , , , , , , , , , , , , , , , , , . Aggiungi ai preferiti : permalink.