Facebook lancia i video commerciali

E’ gratis e lo sarà sempre“, questa è la frase che si trova sulla pagina di log-in di Facebook. Se è vero che per gli utenti il Social Network rimane gratis è anche vero che da qualche parte i soldi devono entrare e per farlo serve la pubblicità. A luglio arrivano i video commerciali.

http://vector4u.com/2009/05/08/facebook-logo-eps/

http://vector4u.com/2009/05/08/facebook-logo-eps/


Facebook è gratuito, ma allora come ha fatto a trasformare Mark Zuckerberg da semplice nerd a ultra miliardario? Semplice, tramite la tanto cara e odiata pubblicità.

DIFFICILE DEBUTTO IN BORSA

Fin dalla sua nascita intorno a Facebook c’è sempre stata la paura che il Social Network, una volta ottenuti gloria e fama, diventasse a pagamento per soddisfare le “voglie” del suo creatore. Mr Zuckerberg ha sempre dichiarato che “Facebook è e rimarrà gratis“, ma da quando Facebook ha fatto il suo debutto “fallimentare” in Borsa (gli azionisti hanno perso il 50% del valore delle azioni in pochi mesi) la smania di monetizzare, da parte di Zuckerberg, è aumentata (forse anche sotto la pressione degli stessi azionisti).

PUBBLICITA': ARRIVANO I VIDEO

Abbandonata l’idea di far diventare a pagamento Facebook (cosa che farebbe migrare in massa gli utenti verso Google Plus), l’unica alternativa è la pubblicità. Attualmente rappresenta l’80% delle entrate totali.  Zuckerberg ha iniziato con la pubblicità statica ( quella che vediamo alla destra della nostra HOME) per passare (da luglio) ai video commerciali.

Facebook lancia i video commerciali dopo una attenta analisi anche delle abitudini degli utenti. Infatti il management ha deciso questa mossa anche dopo aver visto la crescita (quasi esponenziale) delle connessioni Mobile.

I video commerciali avranno una durata di 15 secondi ed inizialmente appariranno senza audio, se poi l’utente è interessato attivando l’audio farà ripartire il video. I video saranno collocati al lato della pagina.

I primi brand a partecipare a questa campagna saranno: Coca Cola, Ford, Nestlé e American Express. Questa mossa, oltre ad avere un fine commerciale, è anche per lanciare una sfida a Twitter e al suo Vine.

CONCLUSIONI

Gli “esperti del settore” però sono molto scettici su questa mossa che, a dire loro, non piacerà agli utenti già annoiati dallo stesso Social Network. Facebook sarà disposto a sacrificare gli utenti per monetizzare di più ? Sarà un successo? Sarà un grosso fallimento? Decreterà il crollo finale di Facebook o lo consacrerà ancora una volta come il re dei Social Network?
 
 
Se l’articolo è stato di vostro gradimento condividetelo il più possibile su tutte le piattaforme di Social Network.

Ad maiora

 


Andrea Toxiri

Info su Andrea Toxiri

Il mio esordio nel mondo informatico risale al 1994 con un favoloso Amiga 500, invece il mio primo "giro" sul web risale al 1999 grazie a un modem 56k ... dal quel momento la mia vita è sempre stata online. Dal 2009 ho approfondito le mie conoscenze sulla comunicazione digitale (blog, SEO, siti web, Social Media, web marketing). Gestisco due blog dove si parla di Tecnologia, Social Media, Comunicazione e Web Marketing.
Con le parole chiave , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Aggiungi ai preferiti : permalink.