Fonte Foto

Social Media e Gestione della Crisi, come fare?

1

 



Questo articolo nasce grazie alla segnalazione di Simone, del blog Ghostbox80, che su Facebook ha postato la seguente notizia.

 


Incuriosito sono andato a vedere quello che stava succedendo sulla fanpage indicata e quello che ho trovato è stato una Pagina Aziendale abbandonata e tanti clienti (o meglio dire ex-clienti) che, giustamente, si lamentano perché non riescono a trovare risposta alle loro domande.

Andiamo con ordine e vediamo cosa è successo, la rivista (da quello che dicono gli utenti) non dovrebbe più uscire e appena questa notizia si è diffusa nel web i suoi lettori si sono, giustamente, subito allarmati (specialmente quelli abbonati). Infatti se andiamo sulla loro FanPage troviamo molti messaggi lasciati dai lettori dove si lamentano di non avere risposte dalla rivista.

Domenico: ma scusate che fine ha fatto la rivista ??

Enzo: mi sapete dire se viene pubblicata ancora,visto che io sono arrivato al numero 28,grazie.

Giovanni: Quando esce il nuovo numero? Ci siete ancora?

Maurizio: salve, come tanti altri vorrei capire se la rivista viene o meno pubblicata! Nessuno risponde al tel ne tantomeno alle mail. Anche perchè molti di noi che abbiamo un abbonamento, qualora la rivista non venisse più pubblicata, ci spetterebbe il risarcimento! Spero di avere presto notizie.

 

Questi sono solamente alcuni dei messaggi che potete leggere sulla loro FanPage, dalle notizie che girano su internet sembra che la rivista da marzo 2014 abbia chiuso i battenti. In questo periodo di crisi leggiamo spesso di aziende che chiudono, però la gestione che hanno avuto nei confronti dei propri lettori non è stata proprio da manuale.

Il messaggio, almeno secondo me, più significativo scritto da un lettore è il seguente:

Che ormai la rivista non esce più è appurato..Ma almeno dare un minimo di motivazioni alle persone che fino adesso non hanno perso un numero o si sono abbonate…ma sopratutto che stanno chiedendo informazioni…Niente… menefreghismo totale.Complimenti.

 

CONCLUSIONI

Le notizie su internet viaggiano al doppio della velocità rispetto al “mondo offline”, quindi saper gestire una crisi aziendale diventa fondamentale. Se vuoi approfondire ti consiglio di leggere questo articolo: Gestione della Crisi al tempo dei Social Media.

Avete creato una fanpage ? Allora utilizzatela per interagire con i vostri utenti/clienti, accettate le critiche e cercate di non polemizzare e sopratutto RISPONDETE sempre. Cosa ne pensi ? Hai avuto esperienze e in merito (positive o negative) che vuoi raccontare? Lascia un commento sotto questo articolo, il tuo contributo potrà essere utile anche ad altri lettori.

Se il post ti è piaciuto metti un Mi Piace e/o lascia un commento e condividilo sui vari Social (sempre se vuoi  :D  ).

Ad Maiora

 

SOCIAL MEDIA CONSULTANT CONSIGLIA

 

10276992_516630795113342_8224996011236439431_n

Fai di stesso un brand: il nuovo libro di Riccardo Scandellari

2

10276992_516630795113342_8224996011236439431_n

 



Riccardo Scandellari (aka Skande) oltre ad essere il fondatore del blog www.skande.com è anche l’autore del libro “Fai di te stesso un brand“, un libro che non può mancare nella tua libreria.



Il libro, come scrive lo stesso autore, è rivolto ai professionisti che hanno bisogno di aumentare la propria visibilità e ai non professionisti che hanno aperto un blog o un profilo Social in cerca di fortuna.

Scandellari non vuole scendere nel tecnico, come si apre un blog o una fanpage su Facebook, ma vuole analizzare quello che succede dopo attraverso le proprie esperienza personali maturate durante i suoi anni di lavoro.

Insomma tu sei il brand di stesso, questo è il concetto chiave per avere successo nel mondo online come nel mondo offline. Scandellari è una garanzia seguo il suo blog da tempo e devo dire che produce sempre articoli di qualità, quindi mi sento di consigliare il suo libro.

Se andate sul blog al seguente url http://www.skande.com/personal-branding potrete scaricare le prime 33 pagine del libro al costo di un semplice tweet, in questa maniera vi potrete rendere conto voi stessi se il libro merita di essere comprato. Nel caso decidiate di comprarlo potete farlo tramite Amazon.

 


Social Media Consultant consiglia questo libro !! Tu l’hai già comprato? Cosa ne pensi? Lascia la tua opinione nei commenti sotto questo articolo.

Se il post ti è piaciuto metti un Mi Piace e/o lascia un commento e condividilo sui vari Social (sempre se vuoi ).

 

scantopdf

Crea un PDF con il tuo smartphone in pochi click

1

scantopdf

 



I nostri smartphone, con le applicazioni giuste, possono diventare dei veri e propri strumenti di lavoro per aumentare la nostra produttività. Quante volte vi è capitato di dover effettuare una scansione per mandare un documento a un vostro collega/cliente, ma non avevate a disposizione uno scanner?

Adesso vi basta avere uno smartphone, iOS o Android, e scaricare l’applicazione giusta. In questo caso l’applicazione giusta è ScanToPdf Mobile. Il sito ufficiale di questa applicazione è www.scantopdf.com

L’applicazione è disponibile sia per iOS che per Android, andiamo a vedere come funziona.

DUE CLICK E IL PDF E’ PRONTO

Una volta che fate partire l’applicazione dovete cliccare su “Crea PdF” e poi su “Fotocam“, a questo punto fate le foto ai documenti che volete portare in pdf e una volta fatte l’applicazione ve le metterà in ordine cronologico.

Una volta finito con le foto potete decidere l’ordine di apparizione in quello che sarà il pdf, e potete decidere anche di eliminare le foto, adesso vi basterà salvare il file e volendo potete inviare (direttamente dal vostro smartphone) il documento appena creato via e-mail.

 

CONCLUSIONI

L’applicazione, per entrambi i sistemi, esiste anche in versione free e volendo dopo potete fare l’upgrade alla versione Pro.

Se il post ti è piaciuto metti un Mi Piace e/o lascia un commento e condividilo sui vari Social (sempre se vuoi  :D  ).

Ad Maiora

 

SOCIAL MEDIA CONSULTANT CONSIGLIA

 

Fonte Foto

Follower: istruzione per l’uso

5

 



Il Follower è importante visto che può decidere le sorti del tuo blog, quindi bisogna curare bene quelli che abbiamo e scegliere bene i nuovi. Si hai letto bene scegliere bene i nuovi followers, perché non tutti i follower sono uguali.

 

TIPOLOGIE DI FOLLOWER

Esistono diverse tipologie di follower abbiamo quello attivo, quello passivo e quello scambista.

 

FOLLOWER SCAMBISTA

Questo follower ti seguirà se tu lo seguirai (per poi fare subito un defollow, capita spesso su Twitter), metterà un Mi Piace al tuo articolo se tu metterai un Mi Piace al suo, condividerà un tuo contenuto se tu condividerai i suoi. Insomma un follower di cui possiamo fare a meno.

 

FOLLOWER PASSIVO

Questi sono i classici followers che metteranno un Mi  Piace alla tua fanpage per poi sparire per sempre nel nulla, normalmente questa tipologia di follower proviene da qualche programma di scambio o da quei siti che vendono followers. Assolutamente da evitare !!!

 

FOLLOWER ATTIVO

Questo è il tuo follower, lui è il tuo tesoro e lo dovrai trattare come tale. E’ quel follower che è arrivato in maniera spontanea, che mette Mi Piace (o condivide) perché gli interessa veramente quello che hai scritto, sarà quello che ti farà i complimenti ma che ti criticherà quando avrai sbagliato. Insomma questo non è un follower è IL FOLLOWER.

I followers devono essere targhettizzati è inutile avere 10.000 fans se poi il 90% di questi non sono interessati a quello che tratti.

 

CURA I TUOI FOLLOWERS

Ora che hai capito quali sono i tuoi veri followers ti devi impegnare tutti i giorni per mantenerli, perché se è vero che hai faticato per ottenerli è anche vero che basterà un niente per perderli.

La prima regola che ti dovrai ricordare sempre è quella di ascoltare sempre i tuoi follower se hanno una richiesta, un dubbio o semplicemente un commento devi sempre rispondere e non far passare troppo tempo. Il non essere considerato è la cosa peggiore per un follower.

La seconda regola è non abbandonarlo a se stesso, scrivi sempre qualche cosa (almeno una volta al giorno) tranquillo questo non vuol dire che tutti i giorni devi scrivere un post per il tuo blog ma puoi pubblicare una news che hai letto su internet, l’articolo di un altro blog, una foto simpatica (attinente all’argomento del tuo blog) o semplicemente un Buongiorno.

La terza regola è accetta sempre le critiche, lo so è fastidioso (anche quando sono costruttive, se vuoi capire come gestirle leggi qui). Il non rispondere o (ancora peggio) il rispondere male può fare ancora più danni della critica stessa.

La quarta regola è fai un regalo ai tuoi follower, ad esempio puoi fare un contest e il vincitore riceverà un regalo (che può variare anche a seconda del tipo di blog che hai) oppure hai raggiunto i 100.000 iscritti e decidi di fare un regalo a tutti i followers.

La quinta regola è il follower NON ha sempre ragione, il fatto che tu sia un mio follower non vuol dire che io debba fare tutto quello che mi chiedi anche perché molte volte arrivano delle richieste assurde.

A te sono capitate richieste “bizzarre” da parte dei tuoi followers? Come ti sei comportato?

 

AUMENTIAMO I FOLLOWERS

Uno dei nostri obiettivi sarà quello di aumentare i nostri followers, ma naturalmente in maniera naturale. Ad esempio possiamo inserire nel nostro blog i Bottoni Social.

 

bottoni social

Ancora non sei diventato mio follower? E cosa aspetti? Clicca sui Bottoni Social del mio blog !! :D

Altrimenti anche avere una newsletter è molto comodo per aumentare i follower, infatti in questa maniera potranno ricevere i tuoi post direttamente in e-mail.

 

newsletter


Dai iscriviti alla mia newsletter riceverai tante notizie interessanti dal mondo del web !! :D

 

CONCLUSIONI

Tu che rapporti hai con i tuoi Followers ? Hai mai avuto a che fare con i Followers Scambisti? La tua opinione mi interessa, lasciala nei commenti sotto questo articolo.

Se il post ti è piaciuto metti un Mi Piace e/o lascia un commento e condividilo sui vari Social (sempre se vuoi :D ).

Ad Maiora

 

SOCIAL MEDIA CONSULTANT CONSIGLIA

 

Fonte Foto

RECENSIONE: Bumper RINGKE FUSION Apple iPhone 5 / 5S

0

 



Oggi andiamo a recensire un oggetto che ho comprato per il mio Iphone, il bumper. La scelta potrebbe risultare facile quando si compra un oggetto del genere, ma non è così specialmente se hai un telefono come l’Iphone.

Quando si compra un oggetto del genere bisogna tenere conto sempre di alcuni parametri:

  • Resistenza (dovrà proteggere il nostro Iphone)
  • Estetica (non dovrà rovinare l’estetica del nostro Iphone)
  • Trasparenza (non dovrà nascondere la famosa Mela)
  • Leggero (l’Iphone è un device abbastanza leggero, specialmente il 5S, perché appesantirlo con un bumper?)

 

Quando ho comprato il bumper della RINGKE FUSION ho cercato di rispettare questi punti e per adesso mi ritengo soddisfatto della spesa. Se lo volete comprare potete cliccare qui.

RECENSIONE BUMPER RINGKE FUSION

 

 

CONCLUSIONI

Allora cosa ne pensate di questo bumper? Ne avete trovati migliori ? Lasciate la vostra esperienza nei commenti sotto questo articolo.

Se il post ti è piaciuto metti un Mi Piace e/o lascia un commento e condividilo sui vari Social (sempre se vuoi :D ).

Ad maiora

Go to Top